“King of Kings” saluta e se ne va

Come avevo promesso, la vita di King of Kings — Limited Edition 2016 è giunta al suo capolinea.

È inutile che ripercorra qui la storia di questo mio libro, che è assai particolare: se siete interessati alla storia di King of Kings, non dovete fare altro che cliccare qui e leggervi l’articolo con cui lo (ri)presentavo per la vendita su Amazon, dal titolo (fantasioso anzichenò) di King of Kings — Limited Edition 2016.

Ma King of Kings è particolare, come ho già detto, e avevo promesso che sarebbe rimasto a disposizione soltanto per sei mesi.

E io mantengo sempre le mie promesse.

Era il 1° gennaio, il giorno in cui è nato questo sito web.

E ora siamo al 30 giugno.

I sei mesi sono passati.

King of Kings torna dove è sempre stato: dentro di me.

L’ho pubblicato su Kindle (lo potete trovare — ancora per pochissime ore — cliccando qui) perché eravate stati in tantissimi a chiedermelo in questi ultimi dieci anni o giù di lì. E siete stati in tanti anche a comprarlo: di questo vi ringrazio di cuore.

Ora, mi rendo conto che un minimo di preavviso ci vuole: ho lavorato tanto, ultimamente, e questo articolo sono riuscito a metterlo insieme soltanto oggi. Quindi, invece di scomparire a mezzanotte come Cenerentola, King of Kings — Limited Edition 2016 scomparirà dagli scaffali di Amazon domani a mezzogiorno.

.

.

Così, se qualcuno di voi volesse comprarlo all’ultimo istante (o perché non mi ha seguito, o perché non ci ha pensato), ha ancora più o meno 12 ore per farlo.

Grazie ancora per il vostro interesse.

O, come dice il mio idolo Douglas Adams, so long, and thanx for all the fish.

___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *