Tag: racconti

___ Di fronte a lui, il sole sta finendo di tuffarsi nel mare. All’orizzonte resta  ormai soltanto una sottile falce arancione, infuocata, che sembra slabbrarsi sulla superficie piatta e levigata come se l’acqua non sia capace di contenerla. Quando si è seduto, il sole era ancora tutto fuori e la sabbia fine era umida e bagnata dalle onde pigre e…

narrativa

Quando sono entrato c’era già il vapore che appannava gli specchi. Ora, si potrebbe obiettare che è strano — allora vivevo da solo, già — rientrare a casa dopo un pomeriggio qualsiasi e trovare qualcuno sotto la doccia. Verissimo, ne convengo. Eppure, non solo non mi sono spaventato, ma l’ho trovato assolutamente normale. Sono entrato in casa, ho salutato la…

narrativa

___ Le strade di Marsala sono le strade di Marsala, non ce n’è di uguali in tutto il mondo, e le botteghe chiudono proprio mentre la palla rossa del sole scende dietro la sagoma bianca della Chiesa Madre, le ragazze e le signore chiudono le doppie porte di legno dopo aver tirato dentro gli oggetti rimasti esposti tutto il giorno…

narrativa

___ Il Re dei Re (Hallelujah Remix) Se avrò sufficiente coraggio, quando finirò questo libro e firmerò il contratto relativo, sarò morto. Forse venderà di più, o forse non se lo cagherà nessuno: troppo presto, morire senza aver consegnato ancora nulla alla memoria dei posteri. E so già come mi piacerebbe farlo, ci penso da mesi ormai. Ripristinerò la mia…

libri & ebooks narrativa

___ “Devi venire a sentirmi.” Al telefono la voce di Vania era appassionata. Forse per la prima volta da quando si conoscevano, sembrava ritenere di importanza vitale il fatto che lui la ascoltasse suonare. Riccardo sorrise. “Va bene. Quando vuoi. Faremo il grande passo.” Lei ridacchiò. Rideva sempre alle sue battute, anche a quelle involontarie. “Ti terrorizza così tanto?” gli…

narrativa

Papà, ma è verde! Questa è stata la cosa più incredibile della prima volta che mio padre mi ha portato a San Siro. Avevo sei anni e, dopo esserci arrampicati sulle rampe che portavano ai “popolari” — eh no, mio padre ai “distinti” non ci voleva proprio andare — siamo usciti da quel piccolo tunnel e io sono rimasto senza…

narrativa